Di Iorio Tartufi - Il Tartufo a 5 Stelle
     

Ricette

TAGLIATELLE AL TARTUFO NERO

PREPARAZIONE:
Dopo la cottura della pasta, scolare le tagliatelle piuttosto al dente, aprire il vaso di salsa tartufata e aggiungerla con un cucchiaino sulle tagliatelle, aggiungere un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di parmigiano per completare il piatto.
INGREDIENTI (per 4 persone):
350 gr di Tagliatelle all’Uovo
Vasetto da 80 g di Salsa Tartufata

BRUSCHETTA CON TARTUFO NERO

PREPARAZIONE:
Tagliare il pane a fette, tostare il pane nel forno.
Scaldare in un pentolino il Tartufo estivo macinato dopo aver aggiunto dell’olio extra vergine e un po’ di sale.
Spalmare il composto sul pane e servirlo
INGREDIENTI:
Pane normale o baguette
50 g di Tartufo Estivo macinato
Olio extra vergine di oliva
Sale

FILETTO AL TARTUFO

PREPARAZIONE:
Far cuocere la carne in una padella con il burro da ambedue i lati, salare e pepare. A cottura media aggiungere la crema di tartufo, far cuocere per altri due minuti e servite subito.
In alternativa al filetto si può preparare con qualunque tipo do carne.
INGREDIENTI (per 4 persone):
4 fettine di filetto
Sale
Pepe
50g di burro
2 cucchiai di crema di tartufo

POLLO CON SALSA TARTUFATA

PREPARAZIONE:
Preparare per la cottura un pollo lasciandolo intero, condito all’interno con sale, pepe, del burro e un limone, legarlo e rosolarlo nel burro. Una volta ben dorato cospargerlo con un bicchiere di spumante secco a fiamma alta e quando sarà quasi dei tutto evaporato aggiungere un bicchiere di brodo e far cuocere per circa 45 minuti. A questo punto togliere il limone e preparare in un piatto la salsa tartufata, unendo la crema di tartufi, un po di sugo di cottura, succo di limone ed un’acciuga tritata. Amalgamare il tutto versarlo sul pollo lasciandolo insaporire a fiamma alta per alcuni minuti. Accompagnare con vino rosso.
INGREDIENTI (per 4 persone):
1 pollo intero
Sale e pepe, burro, 1 limone, 1 bicchiere di spumante secco
Salsa tartufata, Crema di tartufo

RISOTTO CON TARTUFO FRESCO

l risotto al tartufo è un primo piatto prelibato. Un semplice risotto alla parmigiana esaltato dal profumo e dal sapore delle preziose lamelle di tartufo nero.​ La ricetta è facile, ma non economica: sceglietela per una cena a due o per un menu di festa. 
Tartufo fresco di stagione

PURE' DI PATATE AL TARTUFO

Per il purè
 Sbucciare le patate e tagliarle a pezzi. Nella ciotola d’acciaio del Kenwood mettere le patate, versare acqua fredda fino a coprirle, aggiungere 4g di sale poi sistemare la protezione termica e il paraschizzi.

Impostare 110° e una volta raggiunto il bollore, regolare il timer a 20  minuti.

Scolare le patate, rimetterle nella ciotola d’acciaio con il burro al tartufo a cubetti e il latte.

Agganciare la K. Impostare la velocità a 2 e mescolare per 1 minuto circa fino ad ottenere un purè liscio e ben amalgamato. Regolare di sale.

Servire il purè con lamelle di tartufo fresco.

 

RISOTTO CON TARTUFO FRESCO

Uovo all’occhio di bue: come farlo perfetto!

Per fare delle uova al tartufo bianco fresco degne di questo nome bisogna innanzitutto cuocere l’uovo nel modo giusto. Vi starete sicuramente chiedendo: cosa ci vuole a fare un uovo al tegamino? In effetti niente, ma per farlo davvero perfetto bisogna seguire qualche piccolo accorgimento, perchè non è poi così semplice preparare un uovo con la chiara ben cotta ma il tuorlo morbido e cremoso, nè troppo asciutto, né tantomeno crudo. Ecco qualche consiglio:

  • Scegliete la padella giusta: quelle in ghisa antiaderenti sono le più indicate.
  • Ungete sempre tutto il fondo della padella con burro, lardo o olio Extravergine di Oliva.
  • Scaldate la padella ma non troppo (versatevi mezzo cucchiaino di acqua, e se questa evapora subito vuol dire che la temperatura è giusta). Se versate le uova quando la padella è troppo calda rischiate di bruciarne i bordi senza dare il tempo agli albumi di cuocersi.
  • Utilizzate sempre le uova a temperatura ambiente (tiratele fuori circa due ore prima dal frigo).
  • Se non siete degli esperti nell’apertura delle uova, non fatelo direttamente sulla padella, ma in un piatto, così potrete eliminare con delicatezza gli eventualli pezzetti di guscio rimasti prima di passare alla cottura.
  • Volendo potete coprire la padella con un coperchio: in questo modo l’albume e la pellicola che ricopre il tuorlo si cuoceranno velocemente, mentre il tuorlo all’interno rimarrà morbido. Usate un coperchio di vetro, in modo da poter controllare bene la cottura.

Un ultimo consiglio per un servizio perfetto: riscaldate leggermente i piatti di portata, così il vostro uovo rimara ben caldo.

Ora che conoscete tutti i trucchi, è ora che vi cimentiate nella vostra ricetta delle uova al tartufo!

Tartufo fresco di stagione

  • 650 g patate
  • 400 g funghi champignon più un po’
  • 80 g porro
  • un tartufo nero
  • semi misti (zucca, canapa, sesamo)
  • prezzemolo
  • timo

Vellutata di patate e porro al tartufo

Per la ricetta della vellutata di patate e porro al tartufo, affettate sottilmente il porro. Pelate e tagliate a pezzi le patate. Rosolate metà del porro in casseruola con un filo di olio per un paio di minuti, unitevi le patate, sale e 700-800 g di acqua; abbassate il fuoco e cuocete per 45 minuti, poi frullate in vellutata. Mondate gli champignon e tritateli con il coltello in modo grossolano.

Rosolate il resto del porro in padella con uno spicchio di aglio e un filo di olio per 1-2 minuti, aggiungete i funghi champignon, qualche fogliolina di timo e cuocete per 10minuti. Salate alla fine. Sciogliete 1/2cucchiaino di paprica in 2 cucchiai di acqua.

Frullate una decina di foglie di prezzemolo con 3-4cucchiai di olio. Distribuite la vellutata nei piatti, completatela con gli champignon rosolati, lamelle di tartufo Molisano, lamelle di champignon crudi a piacere, gocce di olio al prezzemolo e di acqua alla paprica e una manciata di semi misti.

Shopping cart

0

No products in the cart.

Translate »
×